Seleziona la lingua

Italian English French German Greek Portuguese Spanish

Questo blu. Una poesia di Domenico Puleio PDF Stampa E-mail
Mercoledì 19 Luglio 2017 17:09

 

 

E' la riflessione di un uomo che, facendo i conti con lo svanire della propria giovinezza,  si trova ad osservare un mare placido che non gli dona più emozioni.

L'uomo combatte contro il suo corpo decadente,  prigioniero di un dio che spegne ogni speranza e che nega il diritto a sognare storie d'amore.

 

 

 

 

Questo blu

 

Non mi dice

più nulla

questo blu piatto.

Vedo passare donne

con un cenno di ventre.

I gabbiani che volteggiano

mi hanno ingannato

e il suono sui sassi

e’ ticchettio

di un tempo

sempre più debole.

Sognare,

mi piacerebbe ancora.

Ma l’uomo mi uccide

e quel che ci lega

si allenta.

Questo blu

era una promessa,

la strada infinita

che dava riscatto.

Qualcuno

si nutre dei nostri dubbi,

getta vernice grigia

ed oscura

il senso della nostra speranza.

Sarà notte qui

e non ci conforteranno

le parole d’amore

mai dette.

Il colore del blu

l’ho però visto

ed è scritto

in un angolo remoto

dell’imponderabile.

 

Condividi l'articolo su...

FacebookMySpaceTwitterDiggGoogle BookmarksRedditNewsvineTechnoratiLinkedinMixx

Multimedia

Seguici anche su...

Banner
©Comirap 2012. Direttore editoriale Alberto Bordi, Webmaster Massimo Geria