Seleziona la lingua

Italian English French German Greek Portuguese Spanish

Taccuino del campionato di serie A. A cura di Pietro Gambadilegno. Dodicesima giornata: che campionato fantastico! Dopo i pareggi di Napoli ed Inter le prime cinque sempre più vicine PDF Stampa E-mail
Lunedì 06 Novembre 2017 17:59

 

Il Napoli arranca per la fatica  infrasettimanale da Champion e non va oltre lo 0 a 0 a Verona con il Chievo. L'Inter trova sul suo cammino un Torino tostissimo con Belotti  assaltatore battagliero e pareggia in casa 1 a 1 davanti a 70mila spettatori.

La Juventus vede le streghe con il Benevento che riesce a battere 2 a 1 con grande fatica, solo nel secondo tempo e dopo aver chiuso la prima frazione di gara in svantaggio. La Roma è corsara pure a Firenze (2 a 4) con la Viola che presenta una pacchetto di difesa disarmante. La Lazio questa volta non dà spettacolo come al solito ma assiste allo spettacolo del nubifragio sullo stadio olimpico insieme all'Udinese: partita rinviata. Negli anticipi, colpo grosso del Crotone col Bologna, sconfitto 3 a 2 nonostante sia andata in vantaggio per due volte sui calabresi con altrettante punizioni magiche di Verdi. Il derby della Lanterna arride alla Sampdoria per 2 a 0 nonostante l'impegno innegabile profuso dai genoani. Il Cagliari vince 2 a 1 col Verona ribaltando l'iniziale vantaggio degli scaligeri. La Spal riesce a cogliere  un punto (1 a 1 il risultato) su un campo ostico come quello dell'Atalanta. Infine il Milan, che esce dall'incubo, gioca così e così, vince 2 a 0 sul campo del Sassuolo, ringrazia il solito Suso e salva la panchina di Montella.

Il miglior calciatore di ottobre 2017 è risultato il laziale Luis Alberto, il miglior attaccante ancora un laziale, il capocannoniere Ciro Immobile, il miglior difensore il terzino romanista Kolarov ed il miglior portiere il laziale Strakosha.

Curiosità: nell'attuale torneo di serie A solamente una squadra non è rappresentativa di una provincia. Si tratta del Sassuolo (40.805 abitanti) che rappresenta l'omonima piccola città in provincia di Modena e che disputa le partite casalinghe al Mapei Stadium di Reggio nell'Emilia. A stretto rigore neanche il Chievo rappresenta una provincia ma solo un quartiere di una provincia. Infatti il Chievo è un quartiere di Verona, ubicato sulla riva del fiume Adige nei pressi dell'omonima diga, a circa 4,5 km a nord-ovest del centro storico e conta circa 4500 abitanti. Un tempo borgo isolato limitrofo alla città scaligera, Chievo ha mantenuto una propria identità nonostante il notevole sviluppo urbanistico di Verona.

Risultati della 12/ma giornata

Bologna-Crotone 2-3

Genoa-Sampdoria 0-2

Inter-Torino 1-1

Fiorentina-Roma 2-4

Juventus-Benevento 2-1

Lazio-Udinese rinviata

Chievo-Napoli 0-0

Cagliari-Verona 2-1

Atalanta-SPAL 1-1

Sassuolo Milan 0-2

 

Classifica

Napoli 32

Juventus 31

Inter 30

Lazio 28

Roma 27

Sampdoria 23

Milan 19

Torino 17

Fiorentina, Chievo e Atalanta 16

Bologna 14

Crotone Udinese e Cagliari 12

Spal 9

Sassuolo 8

Verona e Genoa 6

Benevento 0

 

- Roma, Lazio, Udinese e Sampdoria una partita in meno

 

Cannonieri

Ciro Immobile  Lazio   14  gol

Paulo Dybala  Juventus    11

Mauro Icardi  Inter          11

Dries Mertens Napoli       10

Edin Dzeko   Roma           7

Fabio Quagliarella Sampdoria   7

Higuain  7

Cyril Théréau Fiorentina    6

Solo tre italiani nei primi dodici bomber della serie A, tutti meridionali, più precisamente due campani, Immobile della Lazio  e Quagliarella della Sampdoria e poi il pugliese Roberto Inglese con 4 gol all'attivo nel Chievo Verona.

 

Condividi l'articolo su...

FacebookMySpaceTwitterDiggGoogle BookmarksRedditNewsvineTechnoratiLinkedinMixx

Multimedia

Seguici anche su...

Banner
©Comirap 2012. Direttore editoriale Alberto Bordi, Webmaster Massimo Geria