Seleziona la lingua

Italian English French German Greek Portuguese Spanish

"Senti l'estate che torna", mitico successo a 45 giri degli anni sessanta del gruppo veneziano delle ORME, il meglio del rock progressivo e psichedelico italiano PDF Stampa E-mail
Venerdì 13 Aprile 2018 15:30

 

 

Grandi musicisti in una formazione che è cambiata decine di volte nel corso di una carriera che vanta oggi cinquanta anni di storia. Da "Ad Gloriam" a "Felona e Sorona"

 

 

 

 

Aldo Tagliapietra - Voce, chitarra acustica; Nino Smeraldi - Chitarra solista, canto; Claudio Galieti - Basso, canto; Toni Pagliuca - Organo, piano elettrico; Michi Dei Rossi - Batteria. Bastano questi nomi ad evocare successi senza tempo come Gioco di Bimba (piacevole melodia utilizzata anche come ninna nanna dai giovani padri per accompagnare nel sonno i propri figli), Mita - Mita (dedicato a Mita Medici) Uomo di pezza, Irene, Sguardo verso il cielo, Collage, L'Aurora, Amico di ieri, Cemento armato (pioniere della tematica sull'inquinamento)...

 

Su spegni quel fuoco ti prego,     L'inverno è un ricordo lontano,     Stasera non sento più freddo  Stammi vicina dammi la mano,     Stasera ti vedo diversa,     I tuoi occhi hanno un altro colore  In strada c'è aria di festa, Ora la gente, pensa all'amore, Senti l'estate che torna,     Senti con tutti suoi sogni   Il vento del nord se ne è andato,     E lascia nell'aria un sapore di cose lasciate al passato     Senza rimpianto      Senza dolore,     Senti l'estate che torna,  Senti con tutti suoi sogni,  Senti l'estate che torna,     Tra noi

Le Orme (originariamente Le Ombre), dopo il viaggio al leggendario raduno musicale dell'isola di Wight, intuiscono  che la musica beat è ormai al tramonto e che il nuovo pop sinfonico proveniente dall'Inghilterra inonderà a breve tutta l'Europa, Italia compresa. Si ispirano a gruppi  come i Quatermass, gli Yes, gli Emerson, Lake & Palmer, frequentano artisti e gruppi di calibro internazionale come Peter Hammil o i Genesis, si accompagnano e collaborano con i migliori rappresentanti della musica italiana. Gian Piero Reverberi - pianoforte, nel 1974 è ufficialmente riportato come componente nella formazione che incise l'album Contrappunti. L'amico di sempre Jimmy Spitaleri - è voce del gruppo dal 2010 al 2012.

 

Condividi l'articolo su...

FacebookMySpaceTwitterDiggGoogle BookmarksRedditNewsvineTechnoratiLinkedinMixx

Multimedia

Seguici anche su...

Banner
©Comirap 2012. Direttore editoriale Alberto Bordi, Webmaster Massimo Geria