Seleziona la lingua

Italian English French German Greek Portuguese Spanish

Specialnius n. 2 Brevissime ma sfiziosissime notizie omnibus PDF Stampa E-mail
Giovedì 13 Dicembre 2018 16:23

 

Titoli di notizie, senza approfondimento e apparentemente insignificanti, ma che invece, debitamente metabolizzate, possono cambiare il vostro vivere quotidiano.....(PEC -  Quanti avvocati - Mani addormentate - Befana e Gianni Rodari - Strage di ciclisti - Goleador mondiale - Policlinico Umberto I - Luisa Spagnoli, benemerita - Albo Giornalisti - Trappola per topi) - Treni che passione! .

 

 

PEC per tre. La posta elettronica certificata o è un tipo particolare di posta elettronica che permette di dare a un messaggio di posta elettronica lo stesso valore legale di una tradizionale raccomandata con avviso di ricevimento, garantendo così la prova dell'invio e della consegna. Attualmente  è utilizzata solo in Italia, Svizzera e Hong Kong.

Quanti avvocati. Nel 2017  risultavano in Italia 237.000 avvocati,  negli anni '80 erano 48.000. Dal 1985 al 2015 l'incremento è  stato di circa il 500%.   La prevalenza degli esercitanti la professione avvocatizia  è nel Meridione, con Campania, Lazio, Sicilia e Puglia a prevalere su altre regioni. In Campania vi sono infatti circa 34 mila avvocati, 33 mila nel Lazio, 23 mila in Sicilia. In Lombardia sono 32 mila.

Mani addormentate. Cinque le cause  principali per cui si addormentano le mani. L'Ipoestesia ossia la perdita di sensibilità agli arti superiori, il  tunnel carpale, patologia prevalente tra le donne; i lavori manuali; la ritenzione idrica; la carenza di vitamina B.

La Befana nelle filastrocche di Gianni Rodari: La Befana, cara vecchietta, va all’antica, senza fretta. Non prende mica l’aeroplano per volare dal monte al piano, si fida soltanto, la cara vecchina della sua scopa di saggina.....

Fermiamo la strage di ciclisti. Italia, il Paese con il più alto tasso di mortalità di ciclisti per km pedalato. Ogni anno in morti in sella ad una bici sono circa 250, uno ogni 35 ore. Ogni giorno almeno 45 ciclisti sono coinvolti in incidenti stradali. Urge una legge salvaciclisti.

Cannoniere mondiale. Il miglior goleador ai campionati mondiali di calcio è il tedesco Miroslav Klose. L'ex centravanti della Lazio nelle partecipazioni alle coppe del mondo, l'ultima nel 2014, ha messo insieme 16 gol. Una curiosità: nelle 49 gare in cui ha segnato, la Germania non ha mai perso. Miro, unico giocatore ad aver segnato almeno quattro gol in tre diverse edizioni della Coppa del Mondo, ha così distribuito i 16 gol: 5 nel 2002, 5 nel 2006, 4 nel 2010, 2 nel 2014.

Un grandissimo ospedale. Il nosocomio più grande d' Europa è il Policlinico Umberto I di Roma. Cinquantaquattro edifici per un totale di 270mila metri quadrati, 1.300 letti di degenza, 52 sale operatorie e 47 laboratori. Edificato con inizio dei lavori nel 1888, ha  cominciato a funzionare nel 1904 con una capacità complessiva di 1.650 letti.

Luisa Spagnoli, gloria del nostro Paese. Nata da un pescivendolo e da una casalinga, poco più che ventunenne sposa Annibale Spagnoli. I due rilevano una drogheria e, subito dopo, cominciano a produrre confetti. Nel 1907, insieme a Francesco Buitoni e Leone Ascoli, apre una piccola azienda a Perugia, la Perugina, con quindici dipendenti. A guerra finita i dipendenti sono più di  più di cento. Entrata nel CdA dell'azienda, inizia anche l'impegno per la costruzione di strutture sociali che migliorino la vita dei dipendenti. Fonda l'asilo nido dello stabilimento di Fontivegge (considerato il più avanzato d'Europa nel settore dolciario). Inventa il famoso cioccolatino chiamato "Bacio Perugina". Alla fine della prima guerra mondiale, si lancia anche nell' allevamento del pollame e dei conigli d'angora. I conigli non vengono uccisi e neanche tosati, ma amorevolmente pettinati per ricavare la lana d'angora per i filati. Nasce nel sobborgo di Santa Lucia l'Angora Spagnoli per le creazioni di scialli, boleri e indumenti alla moda. Muore a Parigi per un tumore alla gola, all'età di 58 anni. Negli anni quaranta, in un periodo in cui molti soffrono la fame e il freddo, gli Spagnoli regalavano ai loro operai per Natale maglie, calze e lana per un valore di 4.000 lire, una fortuna per quei tempi. Lo stabilimento di Santa Lucia aveva una piscina per i dipendenti. Si costruiscono ai dipendenti casette a schiera (tuttora esistenti), si organizzano asili nido per i figli, si promuovono balli, partite di calcio, gare, feste.

L'Albo dei Giornalisti.Tra pubblicisti e professionisti il numero dei giornalisti in Italia ha superato quota 110mila. Ciascun iscritto  paga una quota annua di poco superiore ai 100 euro, per un totale approssimato di undici milioni di euro.

Una trappola per gli spettatori. Trappola per topi (The Mousetrap) di Agatha Christie è una commedia di genere poliziesco  rappresentata per la prima volta il 6 ottobre 1952 a Nottingham . Da allora il dramma che si consuma nella pensione "Castel del frate" viene rappresentato ininterrottamente in un teatro londinese,  acquisendo il primato mondiale di spettacolo più rappresentato nello stesso teatro. Agatha Christie (1890-1976) ha scritto racconti, romanzi gialli e opere teatrali, oltre a sei romanzi d'amore (con lo pseudonimo di Mary Westmacott); la sua bibliografia si basa sui 66 romanzi polizieschi e sulle 14 raccolte di racconti, che hanno venduto oltre due miliardi di copie, una cifra superata solo dalla Bibbia e  dalle opere di William Shakespeare.

Treni che passione! Le peggiori linee ferroviarie del "Bel Paese". Roma-Lido, guasti a ripetizione. Circumvesuviana, sovraffollamento costante. Reggio Calabria-Taranto , pochi i treni per una tratta di oltre 400 Km. Verona-Rovigo, treni lenti e vecchi. Brescia-Casalmaggiore-Parma, collegamento da migliorare. Agrigento-Palermo, quasi due ore per 140 km di percorso; Settimo Torinese-Ponte Canavese, tratta breve ma soggetta a cancellazioni improvvise. Campobasso-Roma, una parte del tragitto è ancora a binario unico. Genova-Savona-Ventimiglia, anche i turisti patiscono il riscaldamento guasto a bordo; Bari-Corato-Barletta, i 23 morti dell'incidente nel tratto a binario unico non si possono dimenticare.

 

Condividi l'articolo su...

FacebookMySpaceTwitterDiggGoogle BookmarksRedditNewsvineTechnoratiLinkedinMixx

Multimedia

Seguici anche su...

Banner
©Comirap 2012. Direttore editoriale Alberto Bordi, Webmaster Massimo Geria