Seleziona la lingua

Italian English French German Greek Portuguese Spanish

Cosa fare per combattere le dimenticanze o lo smarrimento di oggetti personali al seguito? PDF Stampa E-mail
Venerdì 26 Aprile 2019 11:50

 

 

Basta utilizzare la sigla STOC, coniata oltre venti anni fa da Massimo Vietri, che, all'istante, ci permette di verificare il possesso di soldi, telefono, occhiali e chiavi

 

 

 

 

Il periodo in cui si registrano più smarrimenti di oggetti personali in Italia è quello estivo, in particolare a cavallo tra luglio e agosto, soprattutto nel tragitto che conduce alle spiagge;  i soggetti più inclini alle dimenticanze risultano essere le mamme e gli anziani, le prime a causa dei troppi impegni di cui si fanno carico ed i secondi per un fisiologico calo della memoria organizzata. Comunque anche i single dai 30 anni in su non sono da meno in questa speciale classifica di smemorati e disattenti. In vetta alla classifica degli oggetti più dimenticati c'è  sicuramente il portamonete, a seguire gli occhiali, poi il cellulare ed infine le chiavi, sia di casa che della macchina. Frequente nella cenetta a casa di amici la telefonata dopo i saluti all'insegna del "avete per caso trovato il mio cellulare?"

Cosa si può fare allora per ovviare a queste perdite che sono fonte di pesanti conseguenze economiche ed organizzative? In effetti c'è una formula che può aiutare a contrastare tali disattenzioni e si chiama STOC, sigla/acronimo che ci permette di verificare immediatamente il possesso e la presenza nelle nostre tasche dei quattro oggetti fondamentali per i nostri spostamenti, ossia i Soldi (intendendo anche il portafoglio), il Telefono (I-phone, cellulare, I-watch), gli Occhiali (da vista e da sole) ed infine le Chiavi. L'ideatore della formula salva memoria è Massimo Vietri che con questa parola di sintesi semplice e facilmente memorizzabile ha aiutato molte persone a rientrare in casa con tutti gli oggetti più importanti al proprio seguito.

Oggetti più dimenticati sui mezzi di trasporto, in ordine decrescente

Portafoglio -     Valigia e zaino -     Caricabatterie -     Tablet o smartphone -     Beauty case

Ciuccio per bambini -     Ombrello -     Libro o e-reader -     Sciarpa -     Ciotola del cane

 

Oggetti più smarriti in viaggio, in ordine decrescente

 

Occhiali -  Telefono -  Ombrello -  Sciarpa o cappello -  Auricolari  - Cavo caricatore -  Giacca -

Portafoglio - Libri - Cibo - Regali  Zaino -  Valigia -  Pc o tablet

 

Condividi l'articolo su...

FacebookMySpaceTwitterDiggGoogle BookmarksRedditNewsvineTechnoratiLinkedinMixx

Multimedia

Seguici anche su...

Banner
©Comirap 2012. Direttore editoriale Alberto Bordi, Webmaster Massimo Geria