Addio a Gloria Piedimonte, attrice, cantante e showgirl, nota ai più come la 'Guapa' di Discoring Stampa
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Scritto da Administrator   
Sabato 08 Gennaio 2022 11:35

 

 

Gli amici di piazzale Clodio perdono un'altra figura importante degli anni giovanili del quartiere Prati-Della Vittoria. Originaria di Mantova,  partecipò ad alcune feste nel mitico "ufficietto" del civico 21 dove si esibirono Lord Stone e i Cavernicoli, ossia Alberto Bordi, Massimo Spano e Claudio Gismondi

 

 

 

 

La nostra cara amica Gloria, la "mantovana" carina e dai modi gentili, se ne è andata per complicanze da Covid: aveva 66 anni.

Il mondo dello spettacolo ricorda Gloria Piedimonte per la sua bellezza e la esuberanza nelle vesti della  'Guapa' di Discoring, che, nei primi anni ottanta, faceva sognare giovani e meno giovani davanti alla televisione di Stato. Noi la ricordiamo per la sua figura esile ed armoniosa, per la simpatia, per la gentilezza e per il desiderio di entrare nel mondo dello spettacolo. Forse per questo era venuta ad abitare nel nostro quartiere, in Circonvallazione Clodia 15, a due passi dalla RAI di via Teulada.

E' morta intorno alla mezzanotte tra giovedì 6 e venerdì 7 gennaio all’ospedale di Mantova. Attrice, cantante e showgirl, era stata ricoverata per complicanze dovute al Covid: aveva appena 66 anni.

Il post del figlio Giovanni Piedimonte su Facebook, che nella giornata di giovedì aveva spiegato come le condizioni si fossero aggravate, ma ci fossero ancora delle flebili speranze di un miglioramento. Purtroppo, poche ore dopo, ha comunicato la notizia ufficiale della morte della mamma: “È scomparsa questa notte, ha lottato fino alla fine. Se ne è andata via senza dolore e con grande dignità.

Un estratto del post:

“Io so chi era mia madre, so i demoni che l’affliggevano (…).  Sono felice che ci siamo visti per questo Natale, e che prima di Natale abbiamo parlato e ci siamo chiariti senza litigare in maniera scomposta. Grazie di avermi regalato tutte le passioni che mi guidano con orgoglio dentro questa esistenza che mi hai donato. Hai lottato per mettermi al mondo, hai lottato per vivere ed oggi hai lottato per morire con dignità. Se riuscirò a fare la metà di quello che hai fatto tu potrò sentirmi soddisfatto. (…) Oggi questa tua materia torna da dove era venuta ma non senza aver lasciato un segno indelebile del suo passaggio nello spazio e nel tempo. Grazie e buon riposo. La tua famiglia”.

Gloria Piedimonte era nata a Mantova il 27 maggio del 1955. Aveva lasciato la provincia per trasferirsi, molto giovane, a Roma: il sogno era quello di entrare nel mondo del cinema.

Venne notata da Gianni Boncompagni, che utilizzò la sua immagine nella sigla di Discoring del 1978, in cui si muoveva ai ritmi del pezzo ‘Baila guapa‘ dei Bus Connection, interpretato dallo stesso Boncompagni, che la incitava per tutto il brano.

In quel periodo, la Piedimonte recitava anche in teatro accanto a Erminio Macario e Sylva Koscina.

Sempre nel 1978 aveva inciso due singoli per la Durium: ‘Ping pong space’, un pezzo disco, e ‘Uno’, scritto da Andrea Lo Vecchio. Entrambe le canzoni ottennero un buon successo anche all’estero. Il 1979 è stato invece l’anno del suo primo film come protagonista, dal titolo ‘Baila guapa‘. Dopo altre comparse in film e fotoromanzi, la Piedimonte aveva poi deciso di pubblicare un altro singolo, nel 1983, dal titolo ‘Ma che bella serata’. Ottenne un grande successo anche in Germania. Tra le apparizioni televisive più recenti si ricordano quella a ‘I migliori anni’ (2009) su Rai 1, condotto da Carlo Conti, e a ‘Una poltrona per due’. Negli ultimi anni l’artista si era data all’arte, realizzando alcune tele che sono state inserite anche in delle mostre.

 

A Gloria l'affetto ed il ricordo dei "ragazzi di piazzale Clodio".

Ultimo aggiornamento Mercoledì 12 Gennaio 2022 11:38