Pasta e patate PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 20 Gennaio 2014 20:10

 

La pasta e patate è un primo piatto sostanzioso e semplice. Un piatto povero e popolare di origine napoletana, ma gustosissimo che unisce sapore ed economicità. Infatti, per questa preparazione si usavano tutti gli avanzi di pasta che rimanevano nella dispensa, sia corta che lunga (in questo caso veniva spezzata). Ma come utilizzare questa pasta "ammischiata"?. La scelta non poteva cadere che su due pietanze: la pasta e patate e la pasta e fagioli.

 

 

Ingredienti per 4 persone:

Pasta corta (tipo ditaloni rigati), 250 gr

Patate pulite 600 gr

Cipolle1/2

Concentrato di pomodoro

Olio extravergine di oliva, 3 cucchiai

Sale q.b.

Pepe q.b.

Pecorino grattugiato (per spolverizzare), q.b.

Brodovegetale, 1 ½  litro

 

Prima di tutto preparate un brodo vegetale leggero e veloce con sedano, cipolla e carota messe a bollire in acqua per una mezz'oretta. Potete anche aggiungere un pomodorino schiacciato o avanzi di altre verdure che avete nel frigo. Se proprio non avete tempo, potete utilizzare dell’acqua bollente, ma a scapito del sapore. Intanto che il brodo sobbolle, tagliate le patate a dadini di circa 1 cm. e mettetele da parte.

Ora in una casseruola un po’ alta preparate un soffritto con olio e cipolla e appena sarà imbiondita unite le patate e fate rosolare alcuni minuti. Aggiungete quindi un cucchiaio di concentrato di pomodoro, qualche mestolo di brodo caldo, coprite parzialmente (con il cucchiaio di legno appoggiato di lato con coperchio sopra) e continuate a cuocere fino a che le patate non siano vicine alla cottura.

A questo punto versate altro brodo e al bollore di questo "calate" la pasta. portatela a cottura mescolando spesso e aggiungendo poco brodo per volta. Se qualche patata si spappolerà, non preoccupatevi, questo farà sì che la pasta diventi bella cremosa.

Al momento di servire aggiungete una spolverata di pecorino e un po’pepe nero macinato al momento.

Ultimo aggiornamento Lunedì 20 Gennaio 2014 20:15
 
©Comirap 2012. Direttore editoriale Alberto Bordi, Webmaster Massimo Geria