Pacchetti di pasta fillo, spinaci e salmone Stampa
Scritto da Administrator   
Martedì 27 Maggio 2014 14:52

 

 

La pasta fillo o phyllo, dal greco con il significato di "foglia", è una varietà di pasta sfoglia preparata in sottilissimi fogli separati; si utilizza in forno o fritta per preparare i più svariati piatti

 

 

 

 

 

Ingredienti per 6 persone:

una confezione di pasta fillo

400 gr di spinaci surgelati

700/800 gr di filetti di salmone fresco

Olio e.v.o.

Sale e pepe.

Levate la pelle al salmone e rimuovete le spine rimaste. Per individuarle passate le dita sulla polpa del salmone ed estraetele con una pinzetta.

Dividete il filetto in 6 porzioni.

Lessate gli asparagi in poca acqua bollente salata, poi scolateli e strizzateli molto bene, altrimenti butteranno l’acqua e la pasta fillo si ammollerà irrimediabilmente.

Ripassateli in padella con olio e uno spicchio d’aglio, sale e pepe.

Prendete la pasta fillo e spennellate un foglio con olio, sovrapponetene un altro, spennellate anche questo con olio e sistematevi sopra l’ultimo strato.

Tagliate questo tris di fogli a metà e poi dividete ciascuna metà in parti uguali. Dovrete ottenere 6 quadrati più o meno uguali.

Distribuite su ogni quadrato un po’ di spinaci, il salmone sale e pepe.

Arrotolate le sfoglie sul ripieno formando dei pacchettini e sigillate le estremità.

Adagiate i pacchettini sulla placca foderata con carta da forno leggermente oleata e cuocete in forno già caldo a 200° per circa 20-25 minuti, la pasta fillo deve diventare ben dorata, ma attenzione che brucia facilmente.

Buon appetito!

 

La pasta fillo o phyllo, dal greco con il significato di "foglia", è una varietà di pasta sfoglia preparata in sottilissimi fogli separati. Si utilizza in forno o fritta per preparare i più svariati piatti in varie cucine del mondo. Per la sua estrema versatilità ha trovato innovativo e svariato impiego anche nella cucina italiana e si vende nei supermercati più forniti. È prodotta senza aggiunta di grassi a differenza delle comuni paste sfoglie, il gusto è neutro per garantirne l'uso sia nella preparazione di dolci, che di piatti salati.

Tradizionalmente e storicamente è utilizzata in tutto il medioriente per i dolci ripieni di noci e pistacchi e immersi in uno sciroppo di zucchero come il baklava.

Ultimo aggiornamento Martedì 27 Maggio 2014 15:11