Un albero al Viminale per ricordare il sacrificio di tanti eroi Stampa
Giovedì 28 Giugno 2012 12:29

 

 Un albero di ciliegio è stato  piantato nel giardino interno del Palazzo Viminale di Roma in ricordo delle tante persone scomparse - operatori della Polizia di Stato, dei Vigili del fuoco e dell’Amministrazione - che hanno vissuto il loro lavoro alle dipendenze del ministero dell'Interno con autentico spirito di servizio nei confronti della collettività

La cerimonia di commemorazione, a cui ha preso parte il ministro dell’Interno Annamaria Cancellieri e i vertici del dicastero, è stata organizzata dall’Associazione dipendenti del ministero dell’Interno (A.D.M.I) con la collaborazione dei dipartimenti della Pubblica Sicurezza e dei Vigili del Fuoco.

 E’ stato proprio un trombettiere del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco a dare il via alla commemorazione intonando le note de ‘Il Silenzio’, a cui è seguita l’esecuzione del brano ‘Amazing grace’ da parte della cantante Federica Muccioli.  Al termine sono stati liberati in cielo dei palloncini bianchi con su scritti i nomi delle persone ricordate.

 L’evento ha avuto inizio alle ore 12 con il saluto del presidente dell’A.D.M.I. Francesco Saverio Coraggio e l’intervento di mons. Saia cappellano coordinatore della Polizia di Stato. E’ intervenuto  poi il ministro dell’Interno Annamaria Cancellieri.

 

L’iniziativa dell’A.D.M.I. vuole essere un segno di solidarietà verso le famiglie di coloro che non ci sono più e ricordare dipendenti del ministero dell'Interno che hanno fatto della loro vita una missione per la tutela della sicurezza e delle libertà individuali in difesa della nostra democrazia.