Seleziona la lingua

Italian English French German Greek Portuguese Spanish

La Biblioteca centrale del Ministero dell'Interno PDF Stampa E-mail
Venerdì 04 Novembre 2016 07:40

 

Un patrimonio di circa 110.000 volumi, con una forte componente in ambito giuridico, con preziosi tomi in tema di araldica e storia delle religioni

 

 

Tornata a nuovo splendore e finalmente fruibile, dopo un lunghissimo restauro durato anni, la biblioteca  centrale si trova nel piano terra del palazzo Viminale a Roma, sede del Ministero dell'Interno.
Creata a Torino intorno al 1859 con alcuni nuclei di raccolte librarie appartenenti alla Casa Savoia ed al Consiglio di Commercio, fu trasferita nel 1872 da Firenze a Roma, divenuta Capitale del costituito Regno d'Italia. Negli anni venti del Novecento fu collocata nella sede attuale. Allo stato attuale il patrimonio librario è costituito da oltre 110.000 volumi e presenta una composizione rilevante, per la varietà delle materie esistenti e le migliaia di volumi antichi che lo arricchiscono. La Biblioteca è stata conservata in una sostanziale integrità, nonostante le perdite che furono causate da eventi bellici e da cessioni fatte negli anni settanta del Novecento.
La molteplicità delle materie presenti nei fondi librari riflette le esigenze informative, legate allo svolgimento delle attività istituzionali di tale Amministrazione, che comprendevano fino alla fine dell'ottocento molti ambiti funzionali, dalla gestione della sicurezza pubblica a quella delle carceri e della sanità.

Parte delle migliaia di volumi antichi presentano una speciale importanza storica, documentaria e patrimoniale, per la particolarità dei contenuti e la rarità delle edizioni. Tra i più pregevoli vi sono l'Enciclopédie curata da Dalernbert e Diderot, stampata in seconda edizione a Livorno dal 1770 al 1779, le vaste raccolte di legislazione ed editti degli stati italiani precedenti l'Unità d'Italia dal 1600 al 1800, le decisioni della sacra Rota edite nel 1600 e molti volumi relativi a materie che spaziano dal diritto, alla storia, all'araldica, alle discipline religiose.

Accesso alla Biblioteca
E' disciplinato dal Nuovo    ordinamento    della    Biblioteca    del    Ministero    dell'interno

1.  L'accesso alla Biblioteca  è consentito al personale appartenente all'Amministrazione dell'Interno.
2. E' altresì consentito l'accesso, compatibilmente con le esigenze di funzionalità della struttura, ai dipendenti di altre pubbliche amministrazioni nonché agli studenti universitari assegnatari di tesi previa presentazione di lettera credenziale rilascia ta dal docente relatore di tesi.
Modalità  di  accesso ai locali e di  consultazione
1. L'utente ha l'obbligo prima di accedere nei locali della Biblioteca di depositare all'ingresso borse, cartelle, oggetti e libri.
2. E' vietato rigorosamente:
a) danneggiare in qualsiasi modo le suppellettili e il patrimonio librario;
b) disturbare l'attività di studio degli altri frequentatori. In caso di danneggiamento recato al patrimonio librario, salvo ogni ulteriore responsabilità, si applica la procedura di cui all’art. 28, co. 2 e 3.
3. La consultazione è  consentita solo nelle apposite sale previa apposizione da parte dell'utente della propria firma sul registro di presenza (rnod. 3). E' previsto il prelievo diretto da parte dell' utente del materiale collocato nei locali della Biblioteca appositamente predisposti.
4. L'accesso ai depositi librari per la ricerca diretta è  di norma vietato ai frequentatori. Il Direttore della Biblioteca può autorizzare l'ingresso nei luoghi di deposito in casi motivati e previa assicurazione dell'assistenza del personale della Biblioteca
Biblioteca centrale del ministero dell'Interno - orari di apertura

La tempistica programmata per la evasione delle richieste degli utenti è pari a 2 giorni lavorativi e all’utente saranno addebitate esclusivamente le spese derivanti dai costi di riproduzione.

Il responsabile del servizio e del procedimento è Maria Serena Benedetti (tel. 6.465.25703).
Orari di apertura
​Lunedì 10 - 12.30
Mercoledì 10 - 12.30
Giovedì 15 - 17
Venerdì 10 - 12

Posta elettronica certificata: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Posta elettronica corporate: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Telefoni 06.465.26998 - 06.465.25758


Immagini

 

Condividi l'articolo su...

FacebookMySpaceTwitterDiggGoogle BookmarksRedditNewsvineTechnoratiLinkedinMixx

Multimedia

Seguici anche su...

Banner
©Comirap 2012. Direttore editoriale Alberto Bordi, Webmaster Massimo Geria