Associazione amici di Sacrofano. PROGRAMMA MARZO 2020 Stampa
Venerdì 28 Febbraio 2020 13:24

 

In programma la rassegna cinematografica per celebrare i 100 anni della nascita di Federico Fellini e l'ultima lectio magistralis del ciclo Storia del novecento italiano. Proseguono "i giovedì di Patrizia Zenga" sulla attualità e vicinanza della nostra cultura con la storia di Roma, i documentari di Claudio Potestio, la storia delle nobili famiglie papali romane e delle grandi dinastie europee e gli incontri con l'autore.

Sospesa ogni attività dell' associazione fino al 3 aprile (comunicato del 5 marzo 2020)
Al fine di ritardare o contenere la diffusione del cosiddetto corona virus le istituzioni competenti raccomandano, fra l'altro, di evitare la frequentazione di ambienti chiusi ed affollati. La Associazione, responsabilmente, fa propria tale raccomandazione sospendendo ogni attività fino al 15 marzo compreso.
Variazioni del programma (comunicato del 3 marzo 2020):
Al fine di consentire ai soci di partecipare ai concerti musicali che avranno luogo alla Chiesa di San Giovanni il 7 e il 21 marzo, abbiamo apportato  le seguenti due variazioni al programma delle nostre attività di marzo:
- 1.la proiezione della conferenza del sociologo e saggista Ilvo Diamanti su "Tangentopoli", prevista per il 7 marzo,  è rinviata ad aprile, in data che sarà precisata a tempo opportuno;
- 2. la presentazione del libro "La dolce vita di Fraka" di Giampietro Olivetto resta confermata per sabato 21 marzo ma viene anticipata alle ore 16,30.

 

Sul sito di attualità giuridica e culturale www.comirap.it è presente una breve recensione del libro "NUMERI, DALLA PREISTORIA AI GIORNI NOSTRI" di Bruno Amadori - 2019

IL PROGRAMMA

Giovedì 5 ore 17

Questo anno ricorrono 100 anni dalla nascita di Federico Fellini. L’ Associazione ricorda questo grande regista con la proiezione di tre suoi significativi films: “La strada”, “I vitelloni”, “Amarcord”. Si inizia con “La strada”. La proiezione sarà preceduta dalla presentazione e commento di Alessandro Boschi, giornalista, critico, autore e presentatore radio-televisivo, Radio3, Radio Italia.   Seguiranno, sabato 18 aprile: “I vitelloni” e sabato 9 maggio “Amarcord”. Teatro Parrocchiale, via San Biagio,  Ingresso libero.

Sabato 7 ore 17

“ Storia del novecento italiano”. Nona ed ultima lectio magistralis (riprodotta su dvd): “1992- Tangentopoli”. Conferenza di Ilvo Diamanti, sociologo e saggista . Proiezione alla Sala Santa Rita, via Monte Caminetto n. 45/47 (adiacente alla omonima  Chiesa) Ingresso riservato ai Soci. Ingresso per i non iscritti 5,00 euro.

Giovedì 12 ore 17,00

“ I giovedì di Patrizia Zenga”: attualità e vicinanza della nostra cultura con la storia di Roma dalle origini al tardo impero. Il primo argomento è stato: ”la penisola italica prima di Roma, gli Etruschi e gli altri popoli italici”. Il secondo è  stato “La fondazione di Roma e la monarchia”. Il terzo “La Res Publica e i suoi ordinamenti”. Il quarto “L’organizzazione sociale”. Il quinto “L’espansione in Italia e nel Mediterraneo”. Questa è  la volta de “Dalle guerre civili alla nascita dell’impero”. Proiezioni.  Al termine eventuali  interventi o considerazioni dei presenti.  Ingresso riservato ai Soci. Ingresso per i non iscritti 5,00 euro. Sala Santa Rita,  via Monte Caminetto n. 45/47 (adiacente alla omonima Chiesa).

Sabato 14 ore 18,00

“ I documentari di Claudio Potestio”: “Le Isole Greche e le Grotte Garganiche”. Così il regista Claudio Potestio presenta il suo nuovo documentario: “Fra tutte le isole Greche, le Cicladi , oltre ad essere le piu' numerose rappresentano le piu' interessanti per la loro storia passata e per la realtà di oggi. Situate nel mare Egeo, il mare degli Dei e  degli eroi, palcoscenico delle grandi favole e del mito. Santorini, Naxos , Paros, Mykonos, le principali, nei millenni passati centro della cultura greca dove affondano le radici della nostra cultura sono ora divenute il palcoscenico del divertimento, quale spazio per sfuggire alla frenesia in un abbraccio mistico con la natura ed il sole.​

Santorini, la piu' richiesta, nasconde anche il mito di Atlantide, secondo la teoria di Platone, e per questo meta anche di studiosi e curiosi. Le Grotte Garganiche sono degli spettacoli naturali creati dal vento e dal mare nella roccia carsica della costiera salentina, dove i raggi delsole fltrando fra le rocce e il mare riescono a stupire il visitatore”. Teatro Parrocchiale via San Biagio.

Giovedì 19 ore 17,45

Valeria Marino: le nobili famiglie papali romane e le grandi dinastie europee. Di esse  vengono approfonditi storia, personaggi, intrighi e fastose residenze. Si è           conclusa con i Mattei ed i Caetani la carrellata sulle nobili famiglie papali romane. Con i Bonaparte è è iniziata quella sulle grandi dinastie europee. Questa è la volta dei “Tudor”. Seguiranno, una al mese,i Valois. I Romanof, gli Asburgo.Proiezioni. Ingresso riservato ai Soci. Ingresso per i non iscritti 5,00 euro. Sala Santa Rita, via Monte Caminetto n. 45/47 (adiacente alla omonima Chiesa)

Sabato 21 ore 17,00

“ Incontri con l’autore”. Il giornalista Giampietro Olivetto presenta il proprio libro “La dolce vita di Fraka”. Scrive Olivetto: 'La Dolce Vita di Fraka', è la biografia di Arnaldo Fraccaroli (1882-1956), per quasi 50 anni inviato del Corriere della Sera, scrittore, poeta, filosofo, umorista, commediografo. “La storia di Fraccaroli, che spesso si firmava Fraka, consente di rivivere quella del '900 e di scoprire come sono cambiati il nostro Paese e il modo di fare informazione dalla fine dell'800 al secondo dopoguerra.     Fraccaroli – che amava definirsi 'Commesso viaggiatore della curiosità altrui, è stato un cronista che sapeva fotografare con le parole. Produsse migliaia di articoli d'ogni genere e oltre cento tra romanzi, libri di viaggi, novelle, saggi, lavori teatrali, biografie (tre sull'amico Puccini)”.             Una curiosità: Fellini trasse il titolo del suo film “La dolce vita” dalla commedia “La dolce vita” scritta da Fraccaroli nel 1912.        Partecipano alla presentazione della biografia i giornalisti, nostri concittadini, Dante Matelli e Alberto Ferrigolo.     Alcuni brani significativi saranno letti da Eva Argilli.       Sala Santa Rita, via Monte Caminetto n. 45/47 (adiacente  alla omonima Chiesa).

Olivetto Gianpietro: già caporedattore Rai (Gr       Parlamento e Giornale Radio), per 15 anni a Il Mattino di Napoli, cronista a L'Informazione, L'Eco di Padova, Il Diario di Padova, Il Gazzettino, Il Giornale di Vicenza. Ferrigolo Alberto: autore televisivo, componente il comitato scientifico della Fondazione per il Giornalismo Paolo Murialdi, ha lavorato per Il Manifesto e Il Diario, oggi collaboratore dell'agenzia di stampa Agi/Italia. Matelli Dante: scrittore e sceneggiatore cinematografico (Nastro d'Argento         per il film  "L'ultima donna"), già inviato de La Repubblica ede L'Espresso        e corrispondente        da New  York; collaboratore del National Geographic​