Seleziona la lingua

Italian English French German Greek Portuguese Spanish

Il Vademecum Condominiale. Il Centro Tutela Consumatori Utenti del SudTirolo ha realizzato una pubblicazione sugli aspetti di maggior rilievo della vita condominiale PDF Stampa E-mail
Mercoledì 18 Aprile 2018 16:47

 

 

Si tratta di 88 pagine nelle quali sono indicati i maggiori istituti della sfera condominiale e le principali "rogne" che avvelenano il quotidiano a tutto danno della solidarietà e della pacifica convivenza.

 

Premettiamo che il presente Vademecum Condominiale non è “vangelo”.

Con questo vademecum si è tentato di dare ai condomini una fonte di informazione e chiarimenti, senza accampare pretese di esaustività o esegesi di diritto o di verità.

Questa premessa diviene più che necessaria se si considera che la legislazione in materia è in parte obsoleta, lacunosa o addirittura contraddittoria.

D’altro canto le tanto citate sentenze della corte di cassazione hanno una valenza limitata nel tempo e le modifiche alla legislazione attuale necessitano di un costante aggiornamento (Il testo riportato è del 2008).

Anche i compiti e le responsabilità degli amministratori di condominio richiedono una particolare attenzione, soprattutto in relazione alle nuove competenze assegnate loro dallo

Stato: in special modo, nel settore amministrativo e fiscale.

Il fatto che molti condomini ignorino la differenza tra proprietà esclusiva e proprietà comune ed i relativi obblighi e diritti, dà vita a potenziali situazioni di conflitto.

Con questo Vademecum si è tentato di esporre le regolamentazioni essenziali e di chiarire le domande più importanti relative alla convivenza in un condominio, con l'auspicio che un’informazione chiara ed mirata possa porre fine a comportamenti riottosi, evitando così il ricorso alle vie legali.

Centro Tutela Consumatori Utenti Vademecum condominiale

Si tratta di 88 pagine nelle quali sono indicati i maggiori istituti della sfera condominiale e le principali "rogne" che avvelenano il quotidiano a tutto danno della solidarietà e della pacifica convivenza.

Premettiamo che il presente Vademecum Condominiale non è “vangelo”.

Con questo vademecum si è tentato di dare ai condomini una fonte di informazione e chiarimenti, senza accampare pretese di esaustività o esegesi di diritto o di verità.

Questa premessa diviene più che necessaria se si considera che la legislazione in materia è in parte obsoleta, lacunosa o addirittura contraddittoria.

D’altro canto le tanto citate sentenze della corte di cassazione hanno una valenza limitata nel tempo e le modifiche alla legislazione attuale necessitano di un costante aggiornamento (Il testo riportato è del 2008).

Anche i compiti e le responsabilità degli amministratori di condominio richiedono una particolare attenzione, soprattutto in relazione alle nuove competenze assegnate loro dallo

Stato: in special modo, nel settore amministrativo e fiscale.

Il fatto che molti condomini ignorino la differenza tra proprietà esclusiva e proprietà comune ed i relativi obblighi e diritti, dà vita a potenziali situazioni di conflitto.

Con questo Vademecum si è tentato di esporre le regolamentazioni essenziali e di chiarire le domande più importanti relative alla convivenza in un condominio, con l'auspicio che un’informazione chiara ed mirata possa porre fine a comportamenti riottosi, evitando così il ricorso alle vie legali.

Centro Tutela Consumatori Utenti Vademecum condominiale

 

Condividi l'articolo su...

FacebookMySpaceTwitterDiggGoogle BookmarksRedditNewsvineTechnoratiLinkedinMixx

Multimedia

Seguici anche su...

Banner
©Comirap 2012. Direttore editoriale Alberto Bordi, Webmaster Massimo Geria