Seleziona la lingua

Italian English French German Greek Portuguese Spanish

Qui stadio Olimpico: ventesima di campionato. Dal nostro inviato in giacca e cravatta, il giornalista Alberto Bordi PDF Stampa E-mail
Venerdì 24 Gennaio 2020 17:25

 

Prima del girone di ritorno:  la Juve vince grazie a Ronaldo! L'Inter  pareggia in quel di Lecce come fece pure la capolista. Lazio a raffica che fornisce un raro spettacolo di bel gioco ai fortunati presenti allo stadio. Roma corsara a Genova. Incredibile a Bergamo dove la pimpante Atalanta cede ad una meritevole Spal.

Napoli imbarazzante: perde in casa con la Fiorentina. Milan vincente a partita quasi conclusa. Pareggiano Brescia e Cagliari come pure Bologna  e Verona. Il Sassuolo la spunta in recupero sul Torino.

 

Dopo le partite della Lazio è un problema trovare il migliore in campo. Undicesima vittoria di fila per i biancocelesti ed altri tre gol per Ciro (Immobile) il Grande, arrivato a  quota 23 in campionato. Impressionante la padronanza nello stretto e negli assist di Luis Alberto, miglior straniero della serie A nelle classifiche specialistiche, grazie anche ad una grande capacità nella smarcatura. E che dire di super-Lazzari, motorizzato sulla fascia destra ed in grado di far impazzire l'avversario di turno.

La miglior sintesi dell'assetto e della prova della squadra degli aquilotti capitolini l'ha fornita un bravo allenatore di fede romanista, come Claudio Ranieri, che ha parlato anche delle prospettive della squadra di Inzaghi: "Ho applaudito Inzaghi al termine della partita. Era il minimo che potessi fare. La Lazio è stata bellissima, hanno giocato bene e si sono divertiti. Noi invece abbiamo fatto la peggior partita della mia gestione. Se non fai la gara perfetta contro queste grandi squadre, in un momento d’oro per loro, rischi che finisca in questo modo. Loro come il mio Leicester? Dovrei essere nello spogliatoio della Lazio per capire se ci sia la stessa alchimia. Noi eravamo partiti per salvarci, i biancocelesti da anni sono nelle zone alte. Sono undici partite che fa la differenza. Non siamo stati in grado di fermarli, quindi complimenti a loro. La Juventus e l’Inter stanno spingendo molto. Noi con il Leicester abbiamo avuto un anno in cui le grandi non erano così continue, ogni tanto facevano dei passi falsi. Noi non abbiamo mai pensato alla parola Scudetto se non nelle ultime settimane. Questa è una Lazio costruita bene, tassello dopo tassello e che gioca a memoria. Io non direi niente alla stampa, ma dentro di me ci spererei eccome. Lotito e Tare non sbagliano un colpo. Ora è un po' criticato Berisha. Quello è un ottimo giocatore, vedrete il prossimo anno quando si sarà ben ambientato. Abbiamo preso 5 gol stiamo zitti e ce ne andiamo a casa".

 

 

Classifica serie A dopo la 20 giornata

 

1          Juve                51

2          Inter                47

3          Lazio *            45

4          Roma              38

5          Atalanta          35

6          Cagliari           30

7          Parma             28

8          Milan              28

9          Torino             27

10        Verona*          26

11        Napoli             24

12        Bologna          24

13        Fiorentina       24

14        Udinese          24

15        Sassuolo         22

16        Sampdoria      19

17        Lecce             16

18        Spa                15

19        Brescia           15

20        Genoa            14

 

 

Risultati della 20ma giornata

Lazio Sampdoria  5 - 1

Sassuolo Torino   2 - 1

Napoli  Fiorentina 0 - 2

Milan  Udinese  3 - 2

Bologna  Verona 1 - 1

Brescia Cagliari 2 - 2

Lecce Inter   1 - 1

Genoa Roma   1 - 3

Juventus Parma  2 - 1

Atalanta Spal  1 - 2

 

Cannonieri serie A

Ciro Immobile (Lazio)  23

Cristiano Ronaldo (Juventus) 16

Romelu Lukaku (Inter) 14

Joao Pedro (Cagliari) 13

Luis Muriel (Atalanta ) 10

Josip Ilicic (Atalanta)  10

Lautaro Martinez (Inter) 10

 

Condividi l'articolo su...

FacebookMySpaceTwitterDiggGoogle BookmarksRedditNewsvineTechnoratiLinkedinMixx

Multimedia

Seguici anche su...

Banner
©Comirap 2012. Direttore editoriale Alberto Bordi, Webmaster Massimo Geria