Seleziona la lingua

Italian English French German Greek Portuguese Spanish

All'Arena Mamiani, in viale delle Milizie 30, anche nell'estate post Covid, il cinema è vivo PDF Stampa E-mail
Martedì 04 Agosto 2020 15:29

 

Ogni sera fino al 30 agosto 2020 un buon film per allietare i romani rimasti in città. L’ingresso all’Arena Mamiani sarà impedito a chi, previa misurazione della temperatura corporea, registrerà più di 37,5 °C.

 

 

Le sedie saranno collocate a distanza di almeno 1 metro, l’una dall’altra, con le deroghe previste per parenti e congiunti, per rispettare la distanza minima di sicurezza. Si consiglia di comprare i biglietti per gruppi di parenti e congiunti, a cui sarà riservata una priorità.

A conclusione delle proiezioni i luoghi saranno sanificati.

In sala non è necessaria la mascherina.

I film saranno proiettati su schermo professionale di 14 metri di lunghezza per otto di altezza, con un sistema Digital Cinema con supporto in formato DCP, proiettore Barco DP2k, Ottica standard, Server Dolby.

 

La programmazione:

Sabato 01 – “Il Traditore” di Marco Bellocchio.

Domenica 02 – “Gli anni più belli” di Gabriele Muccino.

Lunedì 03 – “L’Immortale” di Marco D’amore.

Martedì 04 – “Pinocchio” di Matteo Garrone.

Mercoledì 05 – “Judy” di Rupert Goold.

Giovedì 06 – “Tolo Tolo” di Checco Zalone.

Venerdì 07 – “Mio fratello rincorre i dinosauri” di Stefano Cipani.

Sabato 08 – “Parasite” di Bong Joon Ho.

Domenica 09 – “Il Primo natale” di Salvatore Ficarra, Valentino Picone.

Lunedì 10 – “L’Ufficiale e la Spia” di Roman Polanski.

Martedì 11 – “5 è il numero perfetto” di Igort.

Mercoledì 12 – “La volta buona” di Vincenzo Marra.

Giovedì 13 – “Jackie” di Pablo Larraín.

Venerdì 14 – “Cena con Delitto – Knives Out” di Rian Johnson.

Sabato 15 – “Gli anni più belli” di Gabriele Muccino.

Domenica 16 – “Un giorno di pioggia New York” di Woody Allen.

Lunedì 17 – “Il Primo natale” di Salvatore Ficarra, Valentino Picone.

Martedì 18 – “Cena con Delitto – Knives Out” di Rian Johnson.

Mercoledì 19 “Hammamet” di Gianni Amelio.

Giovedì 20 – “Parasite” di Bong Joon Ho.

Venerdì 21 – “Il sindaco del rione Sanità” di Mario Martone.

Sabato 22 – “Il delitto Mattarella” di Aurelio Grimaldi.

Domenica 23 – “Martin Eden” di Pietro Marcello.

Lunedì 24 – “Il giorno più bello del mondo” di Alessandro Siani.

Martedì 25 – “Favolacce” di Damiano e Fabio D’Innocenzo.

Mercoledì 26 Rassegna Fellinicord – LO SCEICCO BIANCO, (Italia/1952, 85′), Restaurato da Cineteca di Bologna in collaborazione con RTI-Mediaset e Infinity presso il laboratorio L’Immagine Ritrovata.

Giovedì 27 Rassegna Fellinicord – I VITELLONI (Italia/1953, 104′), Restaurato da CSC – Cineteca Nazionale e Istituto Luce – Cinecittà.

Venerdì 28 Rassegna Fellinicord – 8½, (Italia/1963, 138′), Restaurato da CSC – Cineteca Nazionale e Istituto Luce – Cinecittà in collaborazione con RTI-Mediaset.

Sabato 29 Rassegna Fellinicord – AMARCORD (Italia-Francia/1974, 127′), Restaurato da Cineteca di Bologna con il sostegno di yoox.com e il contributo del Comune di Rimini. In collaborazione con Cristaldi film. Precede Amarcord Fellini (8′), un montaggio di provini, tagli e doppi di Amarcord curato da Giuseppe Tornatore.

Domenica 30 Rassegna Fellinicord – LA DOLCE VITA. (Italia-Francia/1960, 180′), Restaurato da Cineteca di Bologna in associazione con The Film Foundation, CSC – Cineteca Nazionale, Pathé, Fondation Jérôme Seydoux-Pathé, Mediaset e Medusa Film, Paramount Pictures e Cinecittà Luce.




SCUOLA - CINEMA - CULTURA

 

Il liceo Terenzio  Mamiani, fin dai tempi della contestazione del 1968, ma, in realtà, ancor prima, ha sempre manifestato un feeling particolare con la cultura, anche d'avanguardia, e con la  dimensione cinematografica in particolar modo. D'altra parte nelle aule di questo austero ginnasio-liceo sono stati girate numerose pellicole firmate da registi importanti, anche in tempi recenti; e poi,  tra gli studenti c'è sempre stata una spiccata inclinazione ad organizzare e presentare rassegne cinematografiche, quelle che negli anni sessanta e settanta erano chiamate Cineforum, caratterizzate da un dibattito più o meno impegnato,  a conclusione della proiezione delle pellicole proposte alla platea.

Giova ricordare che, proprio nel 1968 un gruppo di studenti della sezione A del Mamiani decide di avviare una rassegna cinematografica presso il cinema parrocchiale della chiesa di Sant'Eugenio alle Belle Arti,  una iniziativa originale ed ardita, completamente gestita in autonomia. Il primo anno furono presentati film di registi  impegnati  come Bunuel, ma anche movie più leggeri come  Il Laureato diretto da Mike Nichols, che, grazie ad un doppio spettacolo, garantì consistenti incassi. Furono questi introiti a permettere il salvataggio del bilancio di quei ragazzi  cinefili che portavano il nome di Guido Salerno, Luigi Basile, Alberto Bordi, Tullio Mulas, Marino Sinibaldi, Claudio Pesce, Sergio Pillarella, Federico Bardanzellu, Claudio Staderini, Angelo Angeli, Giovanni Maniscalco, Giancarlo Sambruni ed altri,i quali, oltre ad occuparsi di  prendere materialmente con i loro motorini le "pizze" dei film, si dovettero dedicare anche alla promozione degli eventi in cartellone, facendosi carico perfino della organizzazione di un gruppo d'ordine, che, in quei tempi  di turbolenze politiche, era quanto mai necessario. L'esperienza fu ripetuta per altri due anni con lo stesso successo e lo stesso entusiasmo, poi arrivò il diploma per tutti.................

Alcuni studenti del Mamiani che hanno fatto strada.......

Il liceo Mamiani è raggiungibile con la metro A (Lepanto) o con il tram 19, o con i bus 490, 590, 913, 982

 
©Comirap 2012. Direttore editoriale Alberto Bordi, Webmaster Massimo Geria