Seleziona la lingua

Italian English French German Greek Portuguese Spanish

Sabato 27 novembre 2021 visita al Parco Archeologico Naturalistico dell’Acqua Claudia con l'associazione TevereNoir PDF Stampa E-mail
Martedì 23 Novembre 2021 15:34

 

Appuntamento ore 10,00 Stazione di Anguillara, Via della Stazione Ferroviaria, Anguillara Sabazia  - Il sito è raggiungibile anche con i mezzi pubblici da Roma, Metro A direzione Battistini fino alla fermata Valle Aurelia, poi ferrovia Roma/Viterbo e scendere alla fermata di Anguillara. Conferma entro mercoledì 24 novembre

 

 

 

Pochi conoscono che all’interno  dello stabilimento dell’Acqua Claudia, alle porte di Anguillara, è custodito un complesso archeologico di altissimo valore storico, che oggi viene tutelato e valorizzato dal Parco Archeologico Naturalistico dell’Acqua Claudia.

Le strutture archeologiche presenti all’interno del Parco abbracciano un arco temporale che va dal I secolo a.C. fino all’epoca moderna, attraverso un percorso storico-culturali che ha pochi eguali sul territorio. Il Parco, infatti, è costituito da diverse strutture, diverse sia per età di fondazione che per funzione: il Complesso Romano, il Mitreo, il Diverticolo stradale, la Residenza padronale, il Mulino antico, la Fontana dei leoni, il Boschetto di bambù ed il Lucus (il bosco sacro).

Tra tutti spiccano i resti ancora visibili di una villa romana di notevoli dimensioni, risalente al I secolo a. C. Il complesso architettonico sorge su di un pendio e si sviluppa su tre piani distinti strettamente collegati, il più basso dei quali è costituito da una fronte ad emiciclo (la cui corda è di 87 m.) scandita da semicolonne che inquadrano finestre e nicchie con muratura a testata tondeggiante.

IL PARCO ARCHEOLOGICO DELL’ACQUA CLAUDIA

Durata della visita h 2,30 circa.   Abbigliamento: scarpe comode.

APPUNTAMENTO: ore 10,00 Stazione di Anguillara, Via della Stazione Ferroviaria, Anguillara Sabazia  - Il sito è raggiungibile anche con i mezzi pubblici da Roma, Metro A direzione Battistini fino alla fermata Valle Aurelia, poi ferrovia Roma/Viterbo e scendere alla fermata di Anguillara.

Si prega di voler dare conferma entro mercoledì 24 novembre.

Numero di partecipanti: massimo 25.
In caso contrario, si dovrà corrispondere all’associazione l’intera quota dovuta. La quota è cedibile a terzi. * Quota per persona:

* socio euro 5,00; non socio euro 8,00

* contributo per il sito archeologico: €. 6,00 (da pagarsi in loco)

* Sistema di amplificazione: € 1,50 (da pagare in loco)

Il contributo per la visita guidata è anticipato con bonifico su c/c presso BCC ROMA,intestato ad ASSOCIAZIONE CULTURALE TEVERENOIR ETS, IBAN IT41Y0832772960000000016125.

La cancellazione della prenotazione deve essere comunicata, entro le 48 ore precedenti l’inizio della visita, via email o telefono.

Ci si può iscrivere all’Associazione Culturale TevereNoir (tessera €. 3,00) compilando, anche online, l’apposito modulo disponibile cliccando sul link qui sotto:

Modulo
Le iscrizioni effettuate dal 1 novembre in poi hanno validità estesa anche per tutto il 2022.

Scarica la locandina

Informazioni e prenotazioni: www.teverenoir.it, mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ; cell. 3384682440, 3314017619, 3395783984

Per garantire una visita in sicurezza, si raccomanda l’utilizzo di mascherine e distanziamento sociale di almeno un metro tra le persone.

 

INFORMATIVA GREEN PASS:
dal 6 agosto l’accesso a musei, ai siti archeologici e ai luoghi della cultura, e alle mostre è consentito esclusivamente ai soggetti muniti di una delle certificazioni verdi Covid19 Green Pass (in formato digitale o cartaceo) – unitamente ad un documento di identità in corso di validità. Le disposizioni non si applicano ai bambini di etàinferiore ai 12 anni e ai soggetti con certificazione medica specifica.

@info_teverenoir

Se sei interessato a ricevere le locandine delle iniziative dell’Associazione sul tuo smartphone, invia un messaggio WhatsApp al 3384682440, così da essere inseriti in un’apposita lista broadcast, un metodo NON invasivo.

 
©Comirap 2012. Direttore editoriale Alberto Bordi, Webmaster Massimo Geria