Al teatro Piccolo Eliseo Patroni Griffi dal 9 ottobre al 4 novembre va in scena La macchina dei desideri – regia di Giampiero Rappa PDF Stampa E-mail
Martedì 23 Ottobre 2012 18:45

 

La macchina dei desideri è una commedia divertente capace di far viaggiare lo spettatore in un luogo senza tempo. In un villaggio chiamato Obetrek, in piena crisi economica e con il problema della siccità, due commercianti stranieri costruiscono una macchina in grado di realizzare i desideri della gente.

 Cosa succederebbe se i desideri di ogni individuo si realizzassero ma fossero in contrasto gli uni con gli altri? E quali sarebbero le conseguenze per il villaggio se tra questi desideri ci fossero anche quelli di un Sindaco narcisista, assettato di potere e senza scrupoli? Da queste domande nasce la brillante e grottesca storia scritta da Giampiero Rappa nel 2008, dove otto attori interpretano tredici personaggi, riscostruendo la vita intera di Obetrek. L’eroe della favola è un bambino di nome Eliot che si adopera per la felicità degli altri. Nel suo animo ci sono ancora l’altruismo, la creatività e l’ottimismo che gli altri abitanti hanno perso, troppo impegnati a soddisfare i propri effimeri bisogni. Una metafora dei nostri tempi narrata con grande ironia e profondità dalla Compagnia Gloriababbi Teatro che torna al Piccolo Eliseo con il genere della commedia dopo il successo di Sogno d’amore.

 La macchina dei desideri esiste davvero!

Si trova all'ingresso del Teatro Eliseo ed è pronta ad accogliere i vostri desideri...

 Testo e regia Giampiero Rappa

 con Silvia Ajelli, Cristina Cavalli, Fortunato Cerlino, Massimiliano Graziuso, Sergio Grossini, Francesco Guzzo, Mauro Pescio, Antonio Zavatteri

scene Barbara Bessi

costumi Anna Coluccia

luci Gianluca Cappelletti

musiche originali Arturo Annecchino

assistente alla regia Stefano Patti

 TEATRO ELISEO via Nazionale, 183 00184 Roma T.(centralino) 06 488 721 T.(botteghino) 06 4882114 | 06 48872222 - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. | design