Vinilario3345: “Uno in più” di Riki Maiocchi, un brano musicale di Mogol e Battisti PDF Stampa E-mail
Giovedì 01 Novembre 2012 08:12

 

"...se sei stanco di lottare, siedi qui a riposare, se non sai piu' cosa fare puoi cantare. E cosi' tu sarai uno in piu' con noi". Riki Maiocchi, al secolo Enrico Maiocchi,uno dei fondatori del gruppo dei Camaleonti, nasce a Milano nel 1940; come primo lavoro fa il muratore, ma frequenta giovanissimo

il celebre locale milanese Santa Tecla e già nel 1964 acquisisce grande notorietà interpretando la cover del brano del gruppo The Animals, The House of the Rising Sun, intitolata Non dite a mia madre. Erano i tempi in cui furoreggiava il Cantagiro, cui partecipa due volte con discreto successo. Al Festival di Sanremo fa coppia con Marianne Faithfull, compagna di Mick Jagger. Dopo una interessante esperienza in Inghilterra, intraprende la carriera di solista, tornando nella sua Milano dove, gravemente malato, muore all’età di 63 anni.

Nel 1966 porta al successo,  “Uno in più”, un pezzo di Mogol e Battisti che fotografa le aspirazioni e l’inquietudine dei giovani musicisti italiani.

 

Una voce sta cantando
ma sono pochi ad ascoltare
i gabbiani stan gridando
per poterla soffocare
altre voci piano piano
stan crescendo da lontano
se quel canto vuoi seguire
puoi cantare
E cosi'
tu sarai
uno in piu'
con noi.
E cosi'
tu sarai
uno in piu'
con noi.
Lungo spiagge sconosciute
siamo in tanti a camminare
con le lacrime negli occhi
con il sole dentro al cuore
se sei stanco di lottare
vieni qui a riposare
se non sai piu' cosa fare
puoi cantare.
E cosi'
tu sarai
uno in piu'
con noi.
E cosi'
tu sarai
uno in piu'
con noi.
Mentre il mare sta a guardare
continuiamo a camminare
come tanti burattini
con le facce da bambini
se sei stanco di lottare
siedi qui a riposare
se non sai piu' cosa fare
puoi cantare.
E cosi'
tu sarai
uno in piu'
con noi…