Sabato 23 novembre ore 10.30 a Maranola di Formia presentazione del libro “Le grotte dei monti aurunci” PDF Stampa E-mail
Martedì 19 Novembre 2013 08:58

 

Interviene la speleologa Maria Grazia Lobba, presidente del Gruppo Grotte Castelli Romani, che illustrerà gli aspetti più significativi della pubblicazione

 

 

Il Gruppo Grotte Castelli Romani è lieto di invitare tutti gli interessati alla presentazione del libro  "Le Grotte dei Monti Aurunci. Volume 1, Il territorio della XVII comunità Montana". L’iniziativa editoriale verrà presentato il giorno 23 novembre 2013 alle ore 10:30 nella sala "A. De Santis", nella splendida cornice del borgo medievale di Maranola di Formia.

 

L'opera si compone di 330 pagine, nelle quali trovano posto studi sulla geologia e sulla flora del territorio; sulla storia delle ricerche speleologiche pregresse; sui rapporti tra la toponomastica e le forme del carsismo superficiale; sulle interrelazioni tra le comunità locali e le grotte; sulle temperature di alcune cavità campione.

Fulcro del volume è l'ampia sezione dedicata alle descrizioni, corredate di foto e rilievi topografici, di oltre 90 grotte scoperte ed esplorate negli ultimi anni; nonchè 40 schede riassuntive di altrettante cavità esplorate tra il 1948 e il 2009, per le quali sono stati verificati tutti i dati catastali e ricalcolate le coordinate geografiche attraverso strumentazione GPS.

 

La realizzazione di questo libro è stata promossa dalla XVII Comunità Montana Monti Aurunci con il contributo del Centro Regionale di Educazione e Istruzione Ambientale.

 

L’anno in corso ha visto la stampa di un’ opera che è cartacea solo nella sua fase terminale di sintesi e di divulgazione, ma in realtà è un’opera che ha il sapore integro della natura in ogni sua immagine, in ogni sua riga. Le grotte sono presentate nella loro bellezza, nella intrinseca maestosità che le accompagna e con il dovuto rispetto per tutto ciò che è più grande di noi, nel tempo, nello spazio,  nella struttura, nella stessa concezione. Tra i tanti speleologi che firmano testi e fotografie  citiamo Maria Grazia Lobba e Sergio Nozzoli, ma all’intero gruppo di specialisti che ha saputo trasportare la passione speleologica in questa pubblicazione  va riconosciuto il merito di aver realizzato qualcosa di importante, sicuramente apprezzabile anche da quanti non si sono mai avventurati nel buio del sottosuolo……ma possono sempre farlo.