Giochi di carte e solidarietà PDF Stampa E-mail
Sabato 04 Settembre 2004 00:00

Il ricavato del torneo di burraco di San Ponziano devoluto al progetto del villaggio della speranza dell’associazione ‘noinsieme’

Ci sono tanti modi di fare solidarieta' e tra questi merita particolare attenzione quello realizzato con successo da un gruppo di persone residenti nel IV Municipio di Roma che ha abbinato il desiderio di aiutare il prossimo alla passione per le carte, nel caso di specie del Burraco, il gioco che negli ultimi anni l’ha fatta da padrone nei tavoli verdi di mezza Italia, in particolare da Roma in giu', soppiantando ramino, canasta e scala quaranta.

L’evento si e svolto nei locali della Parrocchia di San Ponziano, via Nicola Festa 50, ed ha richiamato oltre quaranta coppie di giocatori che si sono confrontati in circa quattro ore, secondo i dettami rigorosi del Burraco. Al termine di una domenica particolare, l’ambito primo premio, ovviamente non in denaro in considerazione dello spirito dell’iniziativa, e messo in palio da una famosa ditta di mobili , e' andato alla coppia “Prato” formata da Alberto Bordi e Rita Calvo che, con uno score devastante di nove vittorie su nove partite giocate, ha messo in fila i pur bravi avversari. La serata si e' conclusa con una pizza (e qualcosa di piu' per molti) al conosciutissimo ed apprezzatissimo ristorante Geen Hill di via della Bufalotta.

Una domenica diversa ed un modo di abbinare un piacevole divertimento ad un gesto di significativo valore sociale. Una iniziativa da ripetere e da emulare. Per chi voglia saperne di piu' dell’Associazione “Noinsieme” e del progetto del Villaggio della Speranza, destinato alla realizzazione di un centro polifunzionale e di quattro case famiglia per persone diversamente abili, consigliamo di andare nel sito www.noinsieme.it