Seleziona la lingua

Italian English French German Greek Portuguese Spanish

Lunedì 22 ottobre ore14.45 nella Sala Conferenze del Palazzo del Viminale torna il cinema di qualità, promosso dalla associazione culturale Prometeo Ricerca PDF Stampa E-mail
Lunedì 15 Ottobre 2018 15:54

 

 

La pellicola scelta per l'appuntamento di ottobre è LA TERRA DELL’ABBASTANZA Regia di Damiano D’Innocenzo e Fabio D’Innocenzo

 

 

Il cast:Andrea Carpenzano, Matteo Olivetti, Milena Mancini, Max Tortora, Luca Zingaretti

Anno: 2018  –  Italia -  Durata: 96 minuti

La storia: Mirko  (Matteo Olivetti) e Manolo (Andrea Carpenzano), sono   due   giovani   amici   che   vivono   alla   periferia   di   Roma.   Bravi ragazzi, fino al momento in cui, guidando a tarda notte, investono un uomo e decidono di scappare. La tragedia si trasforma in un apparente colpo di fortuna: l'uomo che hanno ucciso è un pentito di un clan criminale di zona e facendolo fuori i due ragazzi si sono guadagnati un ruolo, il rispetto e il denaro che non hanno mai avuto. Un biglietto d'entrata per l'inferno che scambiano per un lasciapassare verso il paradiso...

I Fratelli   D'Innocenzo  hanno voluto raccontare com'è facile  assuefarsi al male: "I due ragazzi protagonisti (...) scelgono la via più facile, quella del silenzio, ma i fantasmi di quest'evento non gli lasciano tregua - hanno spiegato i   registi,   alla   loro   prima   esperienza   cinematografica   -.   Così   cominciano   a corazzarsi dai sensi di colpa. Credono sia più facile accumulare ulteriore carico di disumanizzazione invece che ripulirsi da quanto è accaduto. Al punto da non sentire più niente, coscienza compresa".

La terra dell'abbastanza è stato presentato nella sezione "Panorama" al 68° Festival di Berlino 2018

Ha vinto 1 Nastro d’argento 2018:Miglior regista esordiente  ai fratelli D'Innocenzo

 

Condividi l'articolo su...

FacebookMySpaceTwitterDiggGoogle BookmarksRedditNewsvineTechnoratiLinkedinMixx

Multimedia

Seguici anche su...

Banner
©Comirap 2012. Direttore editoriale Alberto Bordi, Webmaster Massimo Geria