Tomini in sfoglia di pasta fillo su letto di radicchio PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 10 Aprile 2015 11:59

 

 

La toma è un formaggio tipico piemontese, prodotto con latte caprino o vaccino. I tomini sono la versione monoporzione e sono ottimi gustati semplicemente come formaggi da tavola accompagnati da pane e insalata. Per il loro sapore caratteristico, si sposano perfettamente con i gusti più diversi, dallo speck all'uva passa. I tomini stagionati, cotti in padella con lo scalogno, sono una vera specialità.

 

 

 

 

 

 

Ingredienti per 4 persone:

4 tomini

1 cespo di radicchio rosso

8 fettine di speck sottili

1 confezione di pasta fillo

Mondate e sciacquate il radicchio, quindi tagliatelo a striscioline e cuocetelo in una padella con un po’ di olio, sale e pepe.

Avvolgete i tomini nelle fette di speck, due per ogni tomino incrociandole.

Prendete i fogli di pasta fillo e tagliateli a quadrati tanto grandi da contenere comodamente i tomini. Con un pennello ungete di olio un foglio e sovrapponete un altro foglio, quindi ungete e mettete il terzo. Adagiate al centro i tomini e chiudeteli a fagottino e ungeteli.

Disponeteli in una teglia foderata con carta da forno e infornate a 200° (forno già caldo) per circa 10 minuti o comunque finchè saranno ben dorati.

Attenzione perché la pasta fillo si brucia facilmente.

Sfornate e serviteli caldi in un bel piatto disposti sopra il radicchio.

Buon appetito!

Curiosità :

La pasta fillo, o phyllo, dal greco con il significato di "foglia", è una varietà di pasta sfoglia preparata in sottilissimi fogli separati. Si utilizza fritta o cotta in forno per preparare i più variegati piatti anche come involucro di involtini in varie cucine del mondo. Per la sua estrema versatilità ha trovato innovativo e svariato impiego anche nella cucina italiana.

È prodotta senza aggiunta di grassi a differenza delle comuni paste sfoglie. Il gusto è neutro per garantirne l'uso sia nella preparazione di dolci, che di piatti salati.

E’ utilizzata in tutto il medio oriente e la penisola balcanica per i dolci ripieni di noci e pistacchi immersi nel miele o in uno sciroppo di zucchero, come il baklava.

Ormai si trova in quasi tutti i supermercati più forniti, nel banco frigo o surgelata.

Io la compro da Auchan nel reparto dove si trovano la pasta sfoglia e la pasta briseè.

Ultimo aggiornamento Venerdì 10 Aprile 2015 12:19
 
©Comirap 2012. Direttore editoriale Alberto Bordi, Webmaster Massimo Geria