Cottage pie PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 14 Aprile 2016 15:06

 

 

Questo piatto proviene dall’Inghilterra, una nazione che non gode di buona reputazione gastronomica ma che invece riserva piacevolissime sorprese.

 

 

 

 

La cottage pie è un pasticcio di carne di manzo e patate, saporito e nutriente ed un ottimo piatto unico. Se è fatto con la carne di agnello o montone si chiama  Shepherd's pie, se fatto con carne di pollo, chicken pie.

La cottage pie ha tradizioni molto antiche, ma il suo nome fu usato per la prima volta in un ricettario del 1791, quando al guscio di pasta si sostituì quello di patate. L’ortaggio importato dall’America divenne una coltura accessibile per i poveri: economica e molto produttiva risolveva la ciclica carestia delle campagne del Regno. Con la parola cottage infatti si identifica proprio la modesta abitazione in cui vivevano le famiglie degli agricoltori. Nei ricettari si consigliava di utilizzare i pochi avanzi di carne arrosto arricchendoli con ortaggi.

 

Ingredienti per 4 persone

500 g di carne tritata di manzo (o di vitello)

700 g di patate

1 cipolla

1 costa di sedano

1 carota

½ bicchiere di vino rosso

2 cucchiai di parmigiano-reggiano grattugiato

3 cucchiai di olio di oliva

60 g di burro

1/2 bicchiere di latte

timo

noce moscata

pepe nero

Brodo

Sale-pepe

2 cucchiai di concentrato di pomodoro

Lessate le patate in acqua fredda e salata con tutta con la buccia, scolatele, pelatele e schiacciatele con lo schiacciapatate in una casseruola.

Unite 20 g di burro e il latte, aggiustate di sale, pepe e noce moscata e cuocete a fuoco basso mescolando per qualche minuto come per un normale purè e tenetelo da parte.

Tritate il sedano la carota e la cipolla e fateli appassire a fuoco dolce in 3 cucchiai di olio di oliva per 10 minuti, aggiungendo, se necessario, qualche goccia di brodo.

Aggiungete la carne tritata e fate insaporire per 5 minuti mescolando spesso, unite il vino rosso e fatelo evaporare.

Mettete il concentrato di pomodoro, il timo, il pepe, una grattatina di noce moscata e mescolate cuocendo a fuoco basso finché il sughetto non si è ristretto.

Ungete una teglia da forno con un po’ di burro e versatevi la carne che pareggerete per bene.

Coprite con il purè di patate e con i rebbi di una forchetta incidete la superficie con dei solchetti piuttosto evidenti ad onda.

Distribuite dei fiocchetti di burro sul purè, spolverate con parmigiano grattugiato e infornate in forno pre-riscaldato a 180 gradi per circa 25 minuti, finche la superficie non sarà dorata.

Variante: potete spolverare con paprica anziché con parmigiano. Oppure usare entrambi.

Ultimo aggiornamento Giovedì 14 Aprile 2016 15:10
 
©Comirap 2012. Direttore editoriale Alberto Bordi, Webmaster Massimo Geria